Caltanissetta, caserma della Guardia di Finanza gioiosamente invasa dai ragazzi dell’Associazione Italiana Persone Down


GDF2-300x231CALTANISSETTA – E’ stato accolto con grande entusiasmo, suscitando notevole interesse, l’invito che il colonnello Pierluigi Sozzo, comandante provinciale della Guardia di Finanza, ha rivolto ai ragazzi e bambini dell’Associazione Italiana Persone Down di Caltanissetta.

La visita è stata svolta nel pomeriggio di martedì presso la caserma del comando provinciale. Impeto e fervore hanno da subito invaso il gruppo guidato dal presidente Daniele d’Aquila, dalla coordinatrice psicologa Ilenia di Mauro, dall’operatore Dario Miraglia, dalla tirocinante Carolina Virone e dalle volontarie Annalisa Lombardo e Antonella Ciotta. Sotto l’egita del capitano Rapisarda dapprima è stato visionato un filmato sull’attività delle forze dell’ordine a sostegno del mondo dei diversamente abili e poi, un’altro documento filmato, video sull’azione di contrasto ai falsi invalidi. Reazione di grande gioia dei ragazzi allorquando,  nel cortile della caserma, si è presentata una squadra cinofila del reparto di Agrigento, fatta venire appositamente per quest’occasione, grazie alla disponibilità del Colonnello Sozzo. “Urlo”, straordinario pastore tedesco, ed il suo addestratore, Salvatore Visco, sono stati  “simpaticamente” circondati e presi d’assalto: immancabil la foto ricordo.

Per completare questo pomeriggio davvero speciale, poi sono state mostrate 2 pattuglie  che in seguito sono state messe a disposizione per far fare ai bambini e ai ragazzi un giro all’interno del cortile della caserma Capitano Franco.

“Siamo molto grati al col Sozzo al capitano Rapisarda ed a tutti i componenti del Comando Provinciale della Guardia di Finanza che hanno permesso oggi ai nostri ragazzi di trascorrere un bel pomeriggio all’insegna di una maggiore consapevolezza del lavoro svolto dalle nostre forze dell’ordine oltre a divertirsi veramente tanto”.

H/T Il Fatto Nisseno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *